Aumento dell’RCA nel 2017

Il 2017 sarà un anno non molto positivo per i possessori di auto e motocicli, poiché dovranno fare i conti con il rincaro delle polizze RCAuto.

Dal 1933 al 2010 il numero dei veicoli in circolazione sta aumentando in maniera esponenziale, è stato raggiunto un volume di 48.700.000 mezzi. Dai dati emerge che l’Italia è tra le prime nazioni ad avere la maggiore densità di veicoli in circolazione, all’incirca 8 persone su 10 guida un auto.

I premi RCA sono regolati, per la maggioranza dei casi, dal meccanismo Bonus/Malus cioè il prezzo diminuisce se l’utilizzatore non ha incidenti durante l’anno e viceversa. Il numero totale delle classi di merito è 18, ma nel momento in cui si stipula una nuova polizza si viene inseriti di diritto nella 14 classe. Oltre a questo possiamo vedere che ci sono differenze nel pagamento del premio assicurativo tra il Nord e il Sud. Questa “Discriminazione Assicurativa” non è aggravata solo dal peso della sinistrosità, ma anche dalle frodi e truffe.

Cartina della “Discriminazione Assicurativa” aggiornata al 2013
Ci siamo “divertiti” a provare, con l’ausilio del portaleFacile.it , ad essere un ragazzo neo-patentato che doveva assicurare una Lancia Ypsilon ultimo modello e oltre all’RCA pura abbiamo richiesto anche la copertura Zero Rivalsa per Ebbrezza. Abbiamo preso come campione soltanto alcune città d’Italia spaziando da Nord a Sud per constatare effettivamente questa “discriminazione assicurativa” .

Milano

Novara

Firenze

Roma

Napoli

Cagliari
Da i risultati emerge che effettivamente al Nord rispetto al Centro Sud ci sono delle piccole differenze di prezzo. Come possiamo vedere anche tra città grandi, come Milano e Roma, si trovano delle differenze enormi, infatti il premio più basso a Milano è quasi la metà di quello pagato a Roma per la stessa identica auto. Possiamo notare, invece che, tra la città di Firenze e quella di Napoli le differenze sono minime.
Alla luce di quanto esposto, purtroppo, dopo 4 anni di prezzi delle assicurazioni in calo, nel 2017 assisteremo al loro rialzo. Questo rialzo potrà ripercuotersi e proseguire anche negli anni successivi, e non solo riferirsi al 2017. Il settore dell’RCAuto è stato uno dei settori che ha sviluppato una forte concorrenzialità al suo interno, la quale ha favorito, in qualche modo, i consumatori. Questi ultimi, infatti, hanno usufruito di tariffe e sconti sempre più importanti a partire dal 2012.
Ci auguriamo che le agenzie non abbiano ragione..
GRAZIE PER L’ATTENZIONE!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*